Never get so attached to a poem you forget truth that lacks lyricism - J. Newsom

L’approssimativa classifica dei dischi del 2011 /parte 3 di 5/

Posted: December 31st, 2011 | Author: | Filed under: classifiche, dischi | Tags: , , , , | 1 Comment »

(30) Laura Marling – A creature I don’t know

Laura Marling - A creature I don't knowIl primo disco di Laura Marling che mi convince davvero.

 

 

(29) Hey Rosetta! – Seeds

hey rosetta - seedsPenso che Tim Baker sia uno dei miei interpreti contemporanei preferiti. Se vengono in tour a Berlino piangerò.

 

(28) Yuck – Yuck

Yuck - YuckIl disco che ho amato contro ogni pronostico.

 

 

(27) The Dodos – No color

The Dodos - No colorUn altro amore imprevisto del 2011.

 

 

(26) Nada – Vamp

nada vampAutentico e coraggioso come solo Nada sa essere.

 

 

(25) Thony – With the green in my mouth

Thony - With the green in my mouthConsiderando che ci ha messo seimila anni a farlo me lo aspettavo più…pieno. Epperò il talento di questa donna è innegabile.

 

(24) Oneohtrix Point Never – Replica

oneohtrixpointnever -replicaIntrigante und enigmatico.

 

 

(23) Explosions in the sky – Take care, take care, take care

explosions in the sky -take careVisionario in modo pacato

 

(22) Scott Matthews – What the night delivers

scottmatthews - what the night deliversIl cantautorato emotivo di cui avrò sempre bisogno.

 

 

(21) Gablè – CuTe HoRse CuT

gable -cute horse cutYou psycho french people.


One Comment on “L’approssimativa classifica dei dischi del 2011 /parte 3 di 5/”

  1. 1 Devis said at 3:23 am on January 3rd, 2012:

    Ma ciauuuuu
    allora… per prima cosa, anche se in ritardo, ti auguro un favoloso 2012 (son tremendo: dopo tre giorni giungo ma… son stato latitante :D )
    E poi… adesso mi linci se ti dico che non ne conosco mezzo? :D


Leave a Reply