Never get so attached to a poem you forget truth that lacks lyricism - J. Newsom

L’approssimativa classifica dei dischi del 2011 /parte 4 di 5/

Posted: January 11th, 2012 | Author: | Filed under: classifiche, dischi | Tags: , , , , | 1 Comment »

(20) War on drugs – Slave Ambient

War on drugs - Slave AmbientPer qualche ragione mi farà sempre pensare a dei (meravigliosi) momenti vissuti a Berlino.

 

(19) Kate Bush – 50 words for snow

katebushInaspettatamente delicato.

 

 

(18) Tori Amos – Night of hunters

Tori Amos - Night of huntersDisco cazzuto e barlume di speranza sul futuro artistico di tori amos.

 

 

(17) Future Islands – On the water

Future Islands - On the waterProbabilmente il miglior disco dei Future Islands.

 

 

(16) Atlas Sound – Parallax

Atlas Sound - ParallaxUna roba che non ti aspetti da un membro dei Deerhunter.

 

 

(15) Cristina Donà – Torno a casa a piedi

Cristina Donà - Torno a casa a piediI testi di questo disco fanno mangiare la polvere a tutti gli altri cantautori italiani e ti spezzano il cuore verso dopo verso.

 

(14) Radiohead – The King of Limbs

radioheadCome diamine fanno a non sbagliare MAI?

 

 

(13) Elbow – Build a rocket boys

elbowLi ho scoperti quest’anno e questo è un gran bel disco con cui iniziare.

 

 

(12) Tune-Yards – w h o k i l l

Tune-Yards - w h o k i l lSe il primo disco lasciava un senso di insolutezza, questo secondo lavoro non rinuncia all’originalità e alla sperimentazione ma riesce a sembrare più solido e sensato. Clap clap.

 

(11) Lost in the trees – Time taunts me

Lost in the trees - Time taunts meHeart-fucking-breaking. Ce la farò a vederli in concerto prima di morire?


One Comment on “L’approssimativa classifica dei dischi del 2011 /parte 4 di 5/”

  1. 1 Devis said at 10:24 am on January 11th, 2012:

    Buongiorno!!!! :D
    Ooooohhhh….
    Vedi? sto giron ne conosco diversi…
    Finalmente!!! :D

    Abbraccio!


Leave a Reply