Never get so attached to a poem you forget truth that lacks lyricism - J. Newsom

Trovare casa a Berlino #8 – Epic mail

Posted: March 16th, 2012 | Author: | Filed under: Berlino, trovarecasa, wg-gesucht | Tags: , , , , , | 11 Comments »

Ciao a tutti i telespettatori aspiranti berlinesi che leggono la mia guida su come trovare casa a Berlino. Dopo l’ultima puntata dovreste essere in grado di individuare in modo rapido e indolore un annuncio interessante all’interno di siti per la ricerca di una stanza come WG-Gesucht.

Ora che avete l’annuncio della vostra potenziale futura stanza davanti agli occhi, non vi resta che rispondere. Ma come? Quali sono i DOs and DONTs nell’approcciare i vostri potenziali coinquilini?

Prima di tutto occorre capire in che lingua volete scrivere. Visto che non siete alla ricerca di appartamenti in affitto a Milano ma di una stanza a Berlino, escludiamo fin da subito l’italiano. Se le vostre skill linguistiche ve lo permettono è ovviamente preferibile cimentarsi nel tedesco. Una mail in tedesco, anche se semplice e con qualche errore, chiarisce subito che siete propensi a imparare la lingua e in grado di parlarla durante la vita quotidiana. Se invece siete ancora indietro con l’apprendimento e incapaci di sostenere conversazioni che esulano dal Wie ist das Wetter? – Das Wetter ist schlecht il mio consiglio è di lasciare perdere; meglio chiarire subito che, almeno per un po’, la vostra lingua in casa sarà l’inglese e i coinquilini dovranno per forza di cose adattarsi.

Il testo della prima mail è il più importante di tutti: per non essere cestinati occorre distinguersi dalla massa  e al tempo stesso non essere boriosi. Bisogna trovare il modo di presentarsi in modo da sembrare persone interessanti, ma al tempo stesso evitare di ammorbare il lettore con lunghi, autocelebrativi discorsi sui propri trascorsi e sulle proprie qualità. Tenete a mente che questo non è un colloquio di lavoro e la mail non deve assomigliare a un curriculum vitae. Siate semplici, simpatici (ma non troppo simpatici) e mettete in chiaro, se le avete, eventuali esigenze o richieste particolari legate alla vostra permanenza in casa.

Riporto di seguito il testo della mail che ho usato nell’ultima ricerca di una stanza.

Hey,

my name is Federico and i’m an italian 27 y/o boy currently living in Berlin and working in the marketing field. I’ve been here seven months already: after the magical (meaning “boring”) winter among the trees of Treptow and the surprising (meaning “it-rains-all-the-time”) summer i’m spending in Wedding, it’s now time to move to another place. Hopefully, YOUR place! :) I’d like to stay in Berlin at least six months/one year, so i’m looking for a permanent place to live in; I like your area, and i’m definitely interested in this Anzeige. I’ve been studying German for the past 5 months and, although i’m still at the beginning, i’m making progress. I like music, concerts, movies, writing, art, food, i don’t smoke and…well, i’m friendly!

Hope to hear from you soon,

Federico


11 Comments on “Trovare casa a Berlino #8 – Epic mail”

  1. 1 Signor Ponza said at 12:04 pm on March 17th, 2012:

    Io quindi col mio tedesco che si limita a citare il celebre Wetten Das e la mia scarsa simpatia potrei gettare la spugna fin da subito.

  2. 2 admin said at 12:21 pm on March 17th, 2012:

    Lo squatting è sempre un’opzione da non sottovalutare :P

  3. 3 Devis said at 7:00 pm on March 19th, 2012:

    Ma io che, oltre all’italiano, parlo il dialetto romagnolo… Mi sa che debba rimanere qua anche per forza vero???

    Mamma mia che ignorante che sono. Auff…. :-(

  4. 4 admin said at 8:41 am on March 20th, 2012:

    Temo di sì…. Potresti trasferirti in Svizzera però! :P

  5. 5 Devis said at 4:54 am on March 22nd, 2012:

    Ma sai che salgo in Svizzera per Pasqua proprio per vedere di trasferirmi? Raggiungo la mia migliore amica che lo ha gia fatto tre anni fa :-)

  6. 6 admin said at 12:18 pm on March 22nd, 2012:

    Cosa? Wow!! E cosa vorresti fare in Svizzera? Pensi ci siano più opportunità lavorative lassù?

  7. 7 qualcuno a cercarmi » Blog Archive » Trovare casa a Berlino #10 – Mi hanno risposto! E ora? said at 10:08 pm on May 26th, 2012:

    [...] Nell’ottavo episodio della guida su come trovare una stanza a Berlino vi ho spiegato come rispondere a un annuncio di WG-Gesucht. Purtroppo molte delle mail inviate saranno sassi lanciati in mare: molte persone cestinano le email in inglese, non vogliono vivere con stranieri o semplicemente trovano un coinquilino tramite altre vie e poi si scordano di rimuovere l’annuncio dai siti di ricerca immobiliare. Tutte cose assolutamente normali e non imputabili ai tedeschi: quando ho aiutato mia cugina a barcamenarsi tra i siti per cercare degli appartamenti in affitto a Milano, il grado di indifferenza era assolutamente lo stesso. [...]

  8. 8 Dario said at 11:20 pm on August 22nd, 2012:

    Ecco. Adesso che ho letto quanto ci hai messo a trovare una stanza mi suicido… o piu’ semplicemente compro un volo di ritorno :/

    io mi sono affittato una stanza per una settimana e poi.. che sara’ saraaaaa” whatever will be will be.. the future’s not ours to see, che sara’ saraaaa’. tieni le fingers crossed bitte

  9. 9 admin said at 7:29 am on August 23rd, 2012:

    Vedrai che trovi qualcosa. Tienimi aggiornato, io se vuoi posso spargere un po’ la voce e vedere se qualcuno cerca un coinquilino…

  10. 10 Federica Valdi said at 3:02 am on October 16th, 2012:

    Ciao, io parlo benino il tedesco, insomma una richiesta di prenotazione per un appartamento sono in grado di scriverla.
    Vorrei sapere se i “Mietwohnung” che ho inserito nel motore di ricerca sono appartamenti arredati o no, e soprattutto se anche questi sono appartamenti in condivisione (in teoria non dovrebbero esserlo, in quanto ho barrato la casella “mietwohnung” e non “wg-gesucht”). In più, alcuni annunci con foto di stanze completamente vuote costano come un “Mietwohnung” completamente arredato. Mi sorgono un pò di dubbi!

  11. 11 admin said at 6:53 am on October 18th, 2012:

    I Mietwohnung, a orecchio, dovrebbero essere gli appartamenti in affitto. Poi starà a te decidere se vivere da sola o trasformarli in un WG. Per quanto riguarda i prezzi i dubbi sono cosa buona e giusta (perché su internet si trovano mille fregature) ma può anche essere assolutamente normale che l’affitto di una stanza a Prenzlauer Berg sia più alto dell’affitto di un intero monolocale a Neukoelln, per dire….

    In bocca al lupo con la ricerca! :)


Leave a Reply