Never get so attached to a poem you forget truth that lacks lyricism - J. Newsom

L’approssimativa classifica dei dischi del 2011 /parte 5 di 5/

Posted: January 25th, 2012 | Author: | Filed under: classifiche, dischi | Tags: , , , | 3 Comments »

(10) Anna Calvi – Anna Calvi

Anna Calvi - Anna CalviElegante e cazzuto al tempo stesso, più che un esordio sembra il lavoro di una che di esperienza ne ha da vendere. Brava Anna.

 

(9) Joan as Police Woman – The Deep Field

Joan as police woman - the deep fieldIl disco più complesso, intimo ed eclettico di Joan Wasser. Meno immediato dei precedenti, ma dopo il dovuto numero di ascolti si rivela una perla.

 

(8) Bill Callahan – Apocalypse

bill callahan - apocalypseSe penso all’evoluzione della musica di Smog negli anni, le due parole che mi vengono in mente sono “autentica” e “originale”, un connubbio tutt’altro che scontato.

 

(7) The Kills – Blood Pressures

The Kills - Blood PressuresLi ho praticamente scoperti con questo disco. Sticazzi!

 

 

(6) Exitmusic – The Sea

Exitmusic - The SeaOk, lo so, questo non è un album. Ma quando un EP di sole quattro canzoni mi fa venire la pelle d’oca merita di stare in classifica. Ascoltatelo in streaming qui.

 

(5) St Vincent – Strange Mercy

stvincent - strange mercyAffilato, intelligente e sottile, il pop di Annie Clark si conferma tanto orecchiabile quanto colmo di un disagio sotterraneo che lo differenzia da qualsiasi altra cosa stiate ascoltando adesso.

 

(4) Destroyer – Kaputt

Destroyer - KaputtPresto o tardi, nella carriera di un artista arriva il disco in cui ci sono cuore, anima e esperienza nelle dosi perfette, la vetta espressiva oltre la quale è impossibile spingersi. Potrei scommettere che sia il caso di Kaputt, un lavoro sconvolgentemente bello che mi ha spezzato il cuore al primo ascolto.

(3) Verdena – Wow

Verdena - Wow

Potente, evocativo, calibrato e figlio di un’ambizione che non è più spavalderia ma una maturità costruita su una carriera decennale. Il disco che mi ha fatto cambiare idea sui Verdena.

 

 

(2) My Brightest Diamond – All things will unwind

My brightest diamond - all thingsHo già detto che Shara Worden è Dio?

 

 

(1) Bon Iver – Bon Iver

boniverSono banale, ma c’è una ragione se tutto il web è impazzito per ‘sto disco. Provare per credere.